Italian English French German Portuguese Romanian Russian Spanish

logo

Nel 2013 con la  guida dell'Associazione per la Play Therapy Italia (APTI) è stato intrapreso un Progetto pilota che prevede l'applicazione sistematica del Gioco Terapeutico  come modalità di sostegno ai bambini migranti e alle loro famiglieaccolte nelle strutture d'accoglienza per richiedenti l'asilo della Croce Rossa Svizzera  (CRS) nella Svizzera italiana.

Il Rapporto d'attività 2015 della Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri (CRSS) mette in rilievo questo progetto pionieristico.

 

play therapy croce rossa svizzera bambini migranti

 

“Uno dei nostri compiti è quello di sostenere con interventi di supporto le famiglie di rifugiati nella crescita dei loro figli che alloggiano nei nostri due centri di accoglienza per richiedenti l'asilo che si trovano a Cadro (50 posti) e Paradiso (120 posti). Come possiamo tutelare i bambini quando le condizioni quadro e le situazioni famigliari dei rifugiati sono tali da compromettere una crescita sana dei loro figli? Cosa possiamo migliorare? La nostra collaboratrice Isabella Cassina ci ha fatto una proposta, ovvero di partecipare ad un progetto pilota molto interessante e ambizioso: la Play Therapy. Così si è potuto dare un supporto significativo ai genitori, facendo riferimento ai poteri terapeutici del gioco per prevenire e risolvere problemi psicosociali e realizzare una crescita e uno sviluppo ottimale del bambino. Con questo obiettivo un gruppo di collaboratori CRSS ha seguito dei corsi di formazione e messo in pratica questo metodo attraverso il gioco mirato con alcuni bambini di famiglie migranti.”

Liou Y., Responsabile del Settore richiedenti l'asilo della CRSS, estratto dal Rapporto d'attività 2015 della CRSS, pp. 40, maggio 2016.

 

 

 In una serie di contributi pubblicati da Radio BulletsIsabella Cassina Responsabile del Servizio sociale della CRSS e Vicepresidente INA ci parla di questo intervento. 

 

Cliccate sulla foto o qui per ascoltare la rubrica

INA PT PSP ISABELLA CASSINA GIOCO TERAPEUTICO BAMBINI MIGRANTI

 

Per ascoltare la rubrica cliccare sulla foto o qui

Importanza Gioco Terapeutico Mochi Claudio

 

 

 

Il gioco promuove salute e crescita ed è il 'linguaggio naturale   dei bambini ma in situazioni difficili, come un percorso migratorio, il bambino deve essere sostenuto e stimolato nell’ampliare ed affermare questa sua inclinazione

Isabella Cassina (2015)

 

Cliccate sulla foto o qui per ascoltare la rubrica 

therpautic play post disaster INA PT PSP

 

CHI SIAMO
COSA FACCIAMO
chi siamo
Il nostri professionali collaboratori altamente specializzati nelle loro materie e in continuo aggiornamento perchè la realtà è in continua evoluzione...

 

I NOSTRI
PROGETTI

progetti

INA PT-PSP è un’Associazione professionale riconosciuta che interviene in ambito della Cooperazione internazionale...

GIOCO
TERAPEUTICO
gioco terapeutico

I Principi Terapeutici del gioco applicati da figure provenienti dal settore educativo, sociale e sanitario-riabilitativo...

PLAY
THERAPY

play therapy

L'APT-USA definisce la Play Therapy come "il sistematico uso di un modello teorico per stabilire un processo interpersonale...

DEVELOPING
ENHANCING PLAY

develop

Promuovere il benessere dei bambini, lo sviluppo di abilità e la loro crescita ottimale con il Gioco...

INTERNATIONAL
INA
international ina
At the RSI Switzerland Italian Radiotelevision Ina's associates arouse public interest talking about play between parents and children...

ATTIVITA'
PER LE FAMIGLIEattivita famiglia2

 

DISAGI IN ETA' EVOLUTIVA

disturbi eta evolutiva2

COLLANA DI RACCONTI PER BAMBINI
Libro

GIOCO TERAPEUTICO E
BAMBINI MIGRANTI
gioco bambini migranti2

PILLOL-INE


La Casa Magica racconto psicoeducativo Cassina Isabella

MODULISTICA

  

Modulistica INA Play Therapy

IL DIARIO DI INA


diario INA Accademia Psicosociale

ARTICOLI ONLINE

 

Articoli Play Therapy psicologia salute bambini