Cos'è la Play Therapy?

La Play Therapy è l’uso sistematico di un modello teorico per stabilire un processo interpersonale dove un professionista della salute mentale formato in Play Therapy (Play Therapist) utilizza i poteri terapeutici del gioco per aiutare i clienti a prevenire o risolvere difficoltà psicosociali e a raggiungere un livello ottimale di crescita e sviluppo. Association for Play Therapy (APT) degli Stati Uniti

La Play Therapy si basa sul modo naturale in cui i bambini apprendono, conoscono se stessi e le proprie relazioni nel mondo che li circonda (Axline 1947; Carmichael 2006; Landreth 2002). Attraverso il gioco i bambini imparano a comunicare con gli altri, esprimere i sentimenti, modificare comportamenti, sviluppare abilità nel risolvere situazioni problematiche e apprendere una varietà di modalità attraverso le quali relazionarsi con gli altri. Il gioco fornisce una distanza psicologica sicura dai loro problemi e consente l’espressione di pensieri e sentimenti appropriati al loro sviluppo.

La Play Therapy è un approccio alla terapia teoricamente fondato sui principi della Psicologia dello sviluppo e praticamente basato sui normali processi comunicativi e di apprendimento dei bambini (Carmichael 2006; Landreth 2002; O’Connor e Schaefer 1983). 

I poteri curativi intrinseci al gioco sono utilizzati in molti modi a seconda dei problemi psicologici dei bambini. I terapeuti utilizzano strategicamente la Play Therapy per aiutare i bambini ad esprimere cosa li turba quando ancora non hanno il linguaggio verbale per comunicare i propri pensieri e sentimenti (Gil 1991).

Nella Play Therapy i giocattoli sono per i bambini come le parole e il gioco il loro linguaggio (Landreth 2002). Attraverso il gioco, gli psicologi possono aiutare i bambini ad apprendere dei comportamenti più adattivi quando sono presenti difficoltà nelle abilità sociali o difficoltà di tipo emotivo (Pedro-Carroll e Reddy 2005).

La relazione positiva che si sviluppa tra il terapeuta e il bambino durante le sessioni di Play Therapy fornisce un’esperienza emotiva correttiva necessaria per risolvere i disturbi del bambino (Moustakas 1997).

La Play Therapy può anche essere utilizzata per promuovere lo sviluppo cognitivo e fornire al bambino comprensione e discernimento concernenti soluzioni di conflitti interni o su pensieri disfunzionali (O’Connor e Schaefer 1983; Reddy, Files-Hall e Schaefer 2005).

INA organizza regolarmente per i professionisti della salute mentale moduli, eventi e percorsi di formazione in molteplici metodologie dell'ambito Play Therapy. Scopri i prossimi appuntamenti cliccando questo link.

La pratica della Play Therapy richiede un'approfondita e specializzata istruzione, formazione psicologica ed esperienza professionale. L'esperto di Play Therapy (o Play Therapist) è un professionista della salute mentale accreditato che ha ottenuto un master o un dottorato nel settore della salute mentale, che abbia accumulato una considerevole esperienza in termini di pratica clinica e abbia ricevuto una determinato numero di ore di supervisione qualificata.

Per mezzo di una formazione avanzata e specializzata unita a specifica supervisione, i professionisti della salute mentale possono anche ottenere dall'Associazione Play Therapy Italia (APTI) la certificazione come Registered Play Therapist (RPT) oppure la certificazione ulteriore di Registered Play Therapist Supervisor (RPT-S).

Per maggiori informazioni sulle credenziali necessarie ad ottenere questi riconoscimenti vi invitiamo a consultare la pagina dedicata cliccando questo link.

Recentemente un numero crescente di ben noti professionisti della salute mentale nell'ambito della psicologia e psichiatria infantile hanno osservato che il gioco è altrettanto importante per la felicità e il benessere umano quanto l’amore e il lavoro (Schaefer, 1993).

Alcuni dei più grandi pensatori di tutti i tempi, tra i quali Aristotele e Platone, hanno riflettuto sul perché il gioco sia cosi fondamentale per le nostre vite. Alcuni dei numerosi benefici del gioco descritti dagli psicologi dello sviluppo esperti di Play Therapy sono i seguenti: giocare è divertente e piacevole, eleva il nostro spirito e rallegra la nostra prospettiva sulla vita, è una vera e propria terapia psicologica. Sviluppa, inoltre, l’espressione, la conoscenza e la realizzazione di se stessi, potenziando anche il senso di autoefficacia particolarmente importante in adolescenza.

Il gioco allevia i sentimenti legati a stress e noia, ci connette con le persone in modo positivo, stimola la creatività e rafforza il nostro ego (Landreth, 2002). Inoltre il gioco ci permette di praticare abilità e ruoli necessari per la sopravvivenza. Come afferma Russ (2004) l’apprendimento e lo sviluppo progrediscono meglio attraverso il gioco.

Nonostante persone di ogni fascia d'età possano trarne dei benefici, la Play Therapy abbraccia in modo particolare la psicologia dell'età evolutiva ed è appropriata per i bambini dai 3 ai 12 anni (Carmichael, 2006; Gil, 1991; Landreth, 2002; Schaefer, 1993).

Anche adolescenti e adulti possono beneficiare delle tecniche di Play Therapy e da processi di tipo ricreativo. A questo riguardo, segnaliamo che l’applicazione di interventi di Play Therapy all'interno delle agenzie di salute mentale e in altri contesti sanitari sta aumentando (Pedro-Carroll & Reddy, 2005; Schaefer, 2003).

In anni recenti gli interventi di Play Therapy sono stati utilizzati anche con bambini molto piccoli dai 0 ai 2 anni e con pazienti anziani. Un numero crescente di ricerche si sta sviluppando anche a questo riguardo.

Di solito i genitori si rivolgono al Play Therapist quando notano disturbi nei loro bambini: aggressività, chiusura, ritardo mentale, ritardo cognitivo, ecc. I bambini vengono inviati per intraprendere sessioni di Play Therapy con lo scopo di superare i loro disagi (Carmichael, 2006; Schaefer, 1993). Spesso si trovano ad aver utilizzato tutti i loro strumenti e iniziano ad avere una cattiva condotta manifestando anche una varietà di atti impulsivi in casa, con gli amici e a scuola (Landreth, 2002).

La Play Therapy permette a professionisti della salute mentale che si specializzano in questo settore di valutare e comprendere il gioco dei bambini, aiutarli ad affrontare emozioni difficili e a trovare soluzioni ai propri problemi (Moustakas, 1997; Reddy, Files-Hall & Schaefer, 2005).

Confrontando i problemi nel contesto clinico della Play Therapy, i bambini trovano soluzioni più sane poiché essa permette loro di cambiare il modo in cui pensano, sentono e risolvono le proprie preoccupazioni (Kaugars & Russ, 2001). Anche i problemi più disturbanti possono essere affrontati nella Play Therapy così come soluzioni stabili possono essere scoperte, provate, gestite ed incorporate in strategie di lunga durata.

La Play Therapy è utilizzata come trattamento elettivo nel settore della salute mentale, in scuole, ospedali, strutture residenziali, contesti ricreativi e strutture d'accoglienza temporanea (Carmichael, 2006; Reddy, Files-Hall & Schaefer, 2005). Piani di trattamento di Play Therapy sono stati utilizzati come interventi primari o aggiuntivi per una serie di disturbi e condizioni mentali (Gil & Drewes, 2004; Landreth, Sweeney, Ray, Homeyer & Glover, 2005) come ad esempio:

  • gestione dell’aggressività
  • lutto e la perdita
  • divorzio e separazione familiare
  • disturbo da deficit di attenzione/iperattività
  • disturbi dello sviluppo
  • disabilità fisica
  • difficoltà di apprendimento
  • fallimenti accademici
  • carenza nello sviluppo di relazioni sociali
  • disturbi della condotta

(Bratton, Ray & Rhine, 2005)

La Psicologia dello sviluppo e la sua ricerca sostengono l’efficacia della Play Therapy in un’ampia varietà di problematiche sociali, emotive, comportamentali e relative all’apprendimento, includendo problemi legati a situazioni di vita stressanti come il divorzio, il decesso, il cambio d’abitazione, malattie croniche, l’assimilazione di esperienze stressanti, abusi fisici e sessuali, violenze domestiche e disastri naturali (Reddy, Files-Hall & Schaefer, 2005).

I Play Therapist, esperti certificati della Play Therapy, aiutano bambini a:

  • diventare più responsabili per i propri comportamenti e a sviluppare strategie più efficaci
  • sviluppare nuove e più creative soluzioni per i problemi
  • sviluppare rispetto e accettazione per se stessi e gli altri
  • apprendere a sentire e ad esprimere emozioni
  • coltivare empatia e rispettare i pensieri e i sentimenti degli altri 
  • apprendere nuove abilità sociali e relazionali con la propria famiglia 
  • sviluppare autoefficacia e pertanto una maggiore confidenza verso le proprie abilità

Ti ricordiamo che i testi in questa sezione, così come in tutto il sito, possono essere copiati interamente o in parte solo includendo il copyright e i singoli riferimenti come indicati in www.play-therapy.ch e, per le pubblicazioni online, includendo il backlink all'autore (https://www.play-therapy.ch/it/).


L'ASSOCIAZIONE INA PLAY THERAPY

L'International Academy for Play Therapy studies and PsychoSocial Projects (INA) è un'Associazione non profit riconosciuta di pubblica utilità con sede a Lugano, Svizzera. INA è un ente approvato per la formazione continua in Play Therapy dall'Association for Play Therapy APT degli Stati Uniti (#20-602) e dall'Associazione Play Therapy Italia APTI (#15-001). Opera a livello nazionale ed internazionale a favore di individui, famiglie e comunità con particolare attenzione ai bisogni e al benessere dei bambini. Con oltre 20 anni di esperienza in ambito clinico, interventi d'emergenza e progetti psicosociali, il team di INA è specializzato in psicologia dello sviluppo, Play Therapy e trauma.

 

fb    inst    yt    in

CONTATTO

info@play-therapy.ch

+41 76 679 46 55   Svizzera
+39 340 704 87 34   Italia
+34 65 883 19 63   Serbia

 

Link form di contatto

Link modulo registrazioni

COORDINATE BANCARIE

Conto in CHF:

CCP 69-156271-2
IBAN: CH27 0900 0000 6915 6271 2
BIC (SWIFT-Code): POFICHBEXXX

Conto in EUR:

CCP 91-224447-3
IBAN: CH34 0900 0000 9122 4447 3
BIC (SWIFT-Code): POFICHBEXXX

 

logo paypal sicuro

Copyright © 2019 INA Play Therapy. Tutti i diritti sono riservati. Ultimo aggiornamento 15.11.2020.